Comune di Gallicano

Video fotografico
BolognanaCardosoFiattoneLa BarcaPerpoli
TrassilicoVerni
Foto-Fotografie-Immagini-Photos-Pictures-Photographies-Fotografien-Fotografías (LU = Lucca. Italy)

Gallicano

Il Comune

Gallicano

Il municipio

Gallicano

La diga

La diga

La Chiesa di S.Andrea

S.Andrea

Oratorio S.Andrea

S.Andrea

Palazzi

Nel centro storico

Municipio

Casa

Iscrizione

Municipio

Centro storico

In paese

In paese

Casa

In paese

In paese

Scalinata

In paese

La torre campanaria

Nalla piazzetta

Gatto

Edicola

In paese

Parrocchiale

Vista dalla Chiesa

Vista dalla Chiesa

La torre campanaria

Le torri

Torre campanaria

Base della torre campanaria

Immagine nella torre campanaria

Base della torre campanaria

Torre campanaria

Iscrizione marmorea

La torre campanaria

Locandina

La Chiesa di San Jacopo

Piazzale della Chiesa

Base della torre

Immagine nel piazzale della Chiesa

San Jacopo

San Jacopo

Vista dalla Chiesa

San Jacopo

La facciata

San Jacopo

La facciata

La facciata

La facciata

Su un portale

Vicolo

Fregio

In paese

Antica Pieve

Antica Pieve San Giovanni

La torre campanaria

Iscrizione

Statua di S.Domenici Savio

Iscrizione

San Giovanni Battista

Nella piazzetta della Chiesa

Passaggio

In paese

Edicola

Vista

Vista

In un palazzo

In paese

Le fontane

In paese

In paese

Palazzi

In paese

Lungo strada

Antiche mura

Il torrente Turrite

Torrente Turrite

Sede Comunità Montana

Antiche mura

Case

Pupazzo

Storia-History-Geschichte-Histoire-Historia
Breve storia del Comune, borgo, località e frazioni di Gallicano. Provincia di Lucca. Regione Toscana. Italy
Frazioni, località di Gallicano sono: La Barca, Bolognana, Campo, Cardoso, Colle Aginaia o Acinaia, Fiattone, Perpoli, Ponte di Campia, Trassilico, Verni.
BREVE STORIA
Gli abitanti si chiamano Gallicanesi. Il nome deriverebbe da un nome proprio di persona, tale Cornelius Gallicanus, probabile fondatore del paese. I primi abitanti stabili di Gallicano potrebbero essere stati i Liguri Apuani o Liguri Montani , poi i romani dell'epoca repubblicana e poi imperiale,i vescovi di Luni con i primi cristiani, i Longobardi , notizie certe risalgono al periodo medievale, durante le guerre tra i lucchesi i modenesi e i fiorentini che insanguinarono la Valle del Serchio. Intorno al 1000 Lucca riuscì a prendere possesso delle terre garfagnine, sino alla seconda metà del XIII secolo. Nel 1347 Firenze subentrò a Lucca, approfittando delle varie dispute tra i nobili locali che volevano assumere il controllo di Gallicano ed il brigantaggio che imperversava nella Garfagnana. Poi tornarono i Lucchesi che nel frattempo si erano riprese le terre della valle del Serchio. Nel 1370 cedendo agli intrighi di Rolando e di Alberigo Antelminelli, fuorusciti di Lucca, Gallicano volle ribellarsi ai Lucchesi e, con l'aiuto di Bernabò Visconti, gli Antelminelli si impadronirono della fortezza di Gallicano,ma poi le truppe lucchesi comandate da Giovanni degli Albizzi riconquistarono le terre della Garfagnana. Il dominio di Gallicano fu lungamente disputato fra i Duchi di Modena e la Repubblica di Lucca; la Vicaria di Gallicano si sottomise agli Estensi nel febbraio del 1429 e rimase sotto il loro dominio fino al 1440. Allora governava Modena il Marchese Leonello , ma appena questo cessò di vivere nel 1440, il governo della Repubblica fece assalire all'improvviso la Garfagnana riconquistando molte terre e castelli compreso Gallicano. A sua volta il Duca di Modena Borso riconquistò il territorio perso. Lucca chiese la mediazione dei fiorentini e un lodo pontificio decretò che le terre di Gallicano venissero rilasciate alla Repubblica di Lucca. Nel 1847 tornò sotto la giurisdizione estense sino all' Unità d'Italia avvenuta nel 1861. Il borgo sorge su una zona depressa della Garfagnana, sulla destra del fiume Serchio e l'economia locale è incentrata sull'allevamento del bestiame e sull'agricoltura per la produzione di cereali e vini pregiati. Recentemente si è sviluppata anche una notevole attività turistica, per la valorizzazione dell'ambiente circostante. Merita una visita turistica per il carattere medievale del borgo dalla monumentale porta si accede alla città che è caratterizzata da una particolare disposizione ad anelli concentrici derivata, con molta probabilità, dalle varie fasi espansive del borgo.
Il Santo Patrono è: San Jacopo; Municipio:Via Bertini,2 55027 Gallicano (LU); Tel. 0583.73071; Fax. 0583.74448

Latitudine
44° 3' 42''
Longitudine
10° 26' 11''
Superficie
30,5 Kmq
Prefisso
0583
CAP
55027
Codice Istat
046015
Codice Catastale
D874
Alt. s.l.m. Comune
186
Alt. s.l.m. Max.
1184
Alt. s.l.m. Min.
132




webmaster