Comune di Fivizzano

Video fotografico
CollaCollegnago
GragnolaMaglianoMommioMoncigoliMonte dei Bianchi
MonzonePoPosaraRomettaSan Terenzo ai Monti
SassalboSolieraTerenzanoTermaTurano
TurlagoUglianfreddo ai CerriVendasoVerrucola
VerzanoVinca
Storia-History-Geschichte-Histoire-Historia
Breve storia del Comune, borgo, località e frazioni di Fivizzano. Provincia di Massa Carrara. Regione Toscana. Italy
Frazioni, località di Fivizzano sono:Agnolo, Agnino, Aiola, Alebbio, Alebbio Casette, Alebbio Prato, Antigo, Arlia, Bardine di Cecina, Bardine di San Terenzo, Bottignana di Sopra, Bottignana di Sotto, Cà-Giannino, Campiglione, Canneto, Castelletto, Caugliano, Cecina, Cerignano, Cerri, Certaldola, Ceserano, Colla, Colle di Cerignano, Collecchia, Collecchia Piano, Collegnago, Colognola, Cormezzano, Corsano, Cortila, Cotto, Debicò, Equi Terme, Escaro, Fazzano, Fiacciano, Folegnano, Gallogna, Gassano, Gragnola, Groppoli, Isolano, Lorano, Magliano, Maglietola, Mazzola, Mezzana, Molina di Equi, Mommio, Moncigoli, Montale Montecurto, Monte dei Bianchi, Montevalese, Monzone alto, Monzone ponte, Motta, Mozzano, mulina di Equi, Panigaletto, Pian di Molino, Piastorla, Pieve di Viano, Pieve San Paolo, Pò, Pognana, Posara di Sopra, Posara di Sotto, Pratolungo, Quarazzana, Rometta Apuana, San Terenzo, Sassalbo, Sercognano, Serraruola, Signano, Soliera Apuana, Spicciano, Stazione Rometta, Tenerano, Terenzano, Terma, Traggiara, Turano, Turlago, Uglianfreddo ai Cerri, Vallazzana, Vendaso, Verrucola, Verzano, Vezzanello, Viano, Vinca, Virolo. (Lunigiana)
BREVE STORIA
Gli abitanti si chiamano Fivizzanesi. Si hanno notizie di questo borgo a partire dal medioevo, quando il principale abitato era la frazione vicina della Verrucola, con il Castello imponente appartenuto alla famiglia dei Bosi, consorteria feudale dei Bianchi d'Erberia, poi ai Malaspina e tale Spinetta il Grande lo ampliò nel XIV secolo. Probabile già esistente ancora prima, ai tempi dei romani, onnipresenti in tutta la Lunigiana. Per molti anni il feudo fu governato da Spinetta Malaspina ma nel 1316 dovette soccombere agli attacchi di Castruccio Castracani degli Antelminelli. Nel 1416 nel castello della Verrucola fu massacrato il marchese Bartolomeo e tutta la famiglia, dal marchese  di Gragnola. Nel 1430 fu occupata dall'armata dei Visconti . Dal 1477 Fivizzano divenne sede di capitanato alle dipendenze di Firenze, subendo, comunque, assalti dalle truppe di Carlo VIIIe nel 1537 da quelle spagnole del Marchese del Vasto. Nel XVIII secolo, per decisione dell'imperatore Francesco I. Il borgo passò sotto l'egida di Pontremoli e dopo un breve periodo napoleonico entrò a far parte  dei granduchi di Toscana, poi al ducato estense di Modena, poi tornò ai granduchi di Toscana ed infine ritornò sotto l'egemonia di Modena, sino all'Unità d'Italia. Nel 1910 ci fu un terribile terremoto che distrusse il paese tanto che le cronache del tempo riportavano "Fivizzano non esiste più......". Già nel Febbraio 1481 ci fu un  terremoto di proporzioni simili a quest'ultimo. Il borgo fu ricostruito, ma tante testimonianze del passato andarono perdute, rimanendo la fontana Medicea del 1683. Tutta la zona è improntata sull'artigianato e il lavoro dei campi. Il turismo è attirato per le caratteristiche medievali dei borghi, per le sagre e fiere paesane, le Pievi e la buona cucina tipica della Lunigiana.
Il Santo Patrono è: Sant'Antonio Abate; Municipio: Via Umberto I,  154013 Fivizzano (MS); Telefono:0585.94211: Fax:0585.926615

Latitudine
44° 14' 23"
Longitudine
10° 7' 21"
Superficie
180,23 Kmq
Prefisso
0585
CAP
54013
Codice Istat
045007
Codice Catastale
D629
Alt. s.l.m. Comune
326
Alt. s.l.m. Max.
1895
Alt. s.l.m. Min.
89
Informazioni Utili



  








Sitemap - webmaster