Foto e Storia dei Comuni della Provincia di La Spezia

Borghetto VaraBrugnatoCalice_al_CornoviglioCarroCarrodano
Castelnuovo MagraDeiva MarinaFolloFramuraLa_Spezia
LericiLevantoMaissanaMonterosso al MareOrtonovo
PignonePortovenereRiccòdel GolfoRiomaggioreRocchetta Vara
Santo Stefano MagraSarzanaSesta GodanoVarese LigureVernazza
Vezzano LigureZignago

   La Spezia
La Provincia della Spezia

La nostra Provincia, collocata al limite estremo della Regione Liguria, convenzionalmente suddivisa in Riviera di Levante, Cinque Terre, Golfo dei Poeti, Val di Magra e Val di Vara è stata istituita nel 1923 (Toponimo) Si trova tra la Provincia di Massa Carrara, Genova e Parma. In una zona del territorio Italiano a stretto contatto con la Lunigiana. Un'area privilegiata rispetto ad altre realtà territoriali nazionali. A Sud il Mar Ligure dove piccole spiagge vengono bagnate dal mare cristallino, come a voler rompere la monotonia degli strapiombi della costa la quale risulta una caratteristica dominante della Provincia. A Nord, a  pochi chilometri, si innalzano gli Appennini con le Alpi Apuane,  nel mezzo pianure e colline. C'è la Val di Magra, solcata dal fiume Magra il quale si getta ad estuario nel Mar Ligure . C'è la Val di Vara, (suddivisa in Media, Bassa e Alta Val di Vara), attraversata dal fiume Vara dove vengono privilegiati i prodotti della terra. La caratteristica saliente del territorio della Spezia è quella di non essere uniforme ma ondulato, rendendo il territorio suggestivo lungo la costa ma non agevolando la coltivazione dell'ulivo e della vite, prodotti conosciuti in tutto il mondo per la loro qualità. I terrazzamenti tipici nelle Cinque Terre sono un esempio di difficoltà nel mantenere, conservare questo patrimonio fruttuoso locale. Le realtà produttive che mantengono vitale Spezia sono: l'Arsenale della Marina Militare Cantiere Navale del Muggiano, la Termomeccanica, e l'Oto Melara completa il polo della grande industria con tutte le piccole aziende che ruotano attorno a questi  gruppi fornendo opportunità di lavoro. Il turismo è un'altra realtà produttiva molto importante per il capoluogo. L'appellativo "Golfo dei Poeti" (il nome viene dato per indicare il tratto dell'insenatura che va da Lerici a Porto Venere, dove soggiornarono, vissero e fu attraversata da Poeti e scrittori di fama internazionale) la dice lunga per la Ricezione turistica e assieme alle Cinque Terre ne fanno un abbinamento vincente per attrarre turismo e qualità della vita. Porticcioli turistici sparsi ovunque,lungo la costa del Golfo dei Poeti e delle Cinque Terre (la denominazione Cinque Terre viene dato ad un tratto di costa che si estende per 10 km in cui si trovano i cinque borghi rivieraschi: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso, dichiarati dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità per l'alto valore storico, paesaggistico, culturale) dove sono bene in evidenza barche di tutti i tipi, dalla "scafela" al "gozzo" sino ai grandi motoscafi e Yacht. Porticcioli di attracco nei piccoli paesi rivieraschi, utili per uno sbarco e una visita veloce. Nell'entroterra dominano paesi piccoli e grandi sorti da tempi immemorabili sulle cime delle colline, come a dominare le vallate e i dintorni, anche oggi come accadeva ai tempi dei feudatari per scopi di difesa. La Via Francigena che attraversa il nostro territorio, la quale collegava Canterbury alla Roma antica (detta anche via Romea) quando il mondo conosciuto attraversava momenti di espansione della storia remota, il popolo Ligure-Apuano, gli Etruschi, i Romani, il Medioevo, la resistenza, secoli di vicissitudini che hanno caratterizzato il territorio, e anche gli abitanti.
La flora è caratterizzata dalla tipica macchia mediterranea con molte varietà di arbusti aromatici, boschi di lecci, castagni e pinete lungo la costa. Alberi sempre verdi prevalentemente e per l'utilità alimentare, ulivi, vigneti, mantenuti con sacrifici dai proprietari dei piccoli terreni che da secoli curano con tenacia e amore il proprio vigneto, producendo ricchezza e genuinità dei frutti della terra. Tra tutti va ricordato il vino delle Cinque Terre, lo Sciacchetrà e il Vermentino dei colli di Luni. Olivi secolari che producono un olio caratteristico, solo di questa zona, a differenza del vino viene prodotto più per uso familiare. Nei boschi  i suoi abitanti naturali, come i cinghiali, volpi, faine, donnole e il tasso, per gli insettivori il riccio, la talpa e numerosi roditori come il ghiro, il topo quercino, scoiattoli e le nutrie nelle vicinanze dei corsi d'acqua. Lungo i fiumi si possono notare gli aironi cenerini, le gazzette o nelle acque tranquille dei laghetti perifluviali, anatre migratrici. Il clima mite durante l'inverno favorisce una vita meno dura sia per gli animali che per gli umani e in estate la brezza marina porta sollievo nella calura estiva. Lungo la costa è praticata la pesca in modo amatoriale e nei porti si sente il classico odore del mare e il rumore delle sartie delle imbarcazioni da diporto si confonde spesso con il richiamo dei gabbiani. Nell'entroterra l'odore dei campi e una sensazione di pace, il frinire delle cicale riempie l'aria della stagione estiva. Il lavoro duro di uomini che da secoli curano e coltivano questa terra, attraversando varie vicende storiche che,  spesso, li hanno visti protagonisti, loro malgrado. La cucina tipica spazia dai piatti a base di pesce lungo la costa. Nell'entroterra tutto a base di carne, cacciagione, con una varietà fantastica di ricette tipiche molto note. "La Panizza", "La Farinata", "La Mesc-ciua" sono esempi di tipicità. Sagre paesane dedicate ai cibi tipici del luogo sono organizzate ogni anno in quasi tutti i Comuni della Spezia. Manifestazioni sportive movimentano le estati della riviera, come il Palio del Golfo dove si ritrovano, in una competizione sportiva, le Borgate Marinare di Tellaro, Lerici, Venere Azzurra, SanTerenzo, Muggiano, Fossamastra, Canaletto, Crdd, Marola, Cadimare, Fezzano, Le Grazie e Porto Venere. In una gara entusiasmante e una partecipazione numerosa e colorita delle borgate. Si svolge nella prima Domenica di Agosto. Feste patronali e altre manifestazioni tipiche del posto si svolgono regolarmente in tutto il territorio della Provincia.
Per il calendario delle manifestazioni clicca QUI
Per arrivare dalle nostre parti: In autostrada (A12) si può uscire al casello di Sarzana,  per la Val di Magra, Lerici e il "Golfo dei Poeti". Uscita al casello di Santo Stefano Magra - La Spezia, per la Val di Magra, la città e le Cinque Terre. Uscita ai caselli di Brugnato-Borghetto e Carrodano per la Val di Vara. Infine uscita a Deiva Marina per la Riviera di Levante (viamichelin). Al giorno d'oggi con l'ausilio di un navigatore satellitare si raggiungono le mete prefissate con precisione e facilità, pertanto in questo sito sono omesse indicazioni per ogni località raggiungibile in automobile. Oltre al sistema stradale vi è quello ferroviario il quale risulta importante al fine di un turismo di massa e per il pendolarismo dei residenti (www.trenitalia.it). Convogli locali per le 5 Terre collegano con efficacia questi piccoli borghi marinari con il resto della Provincia. Per via mare vi sono collegamenti da e verso le isole del Tirreno (www.portolaspezia.it) e linee locali  (www.navigazionegolfodeipoeti.it) completano il sistema di comunicazione via mare con la Provincia la quale non possiede un aeroporto, dirottando i passeggeri negli scali di Genova e di Pisa Dal centro città del Comune della Spezia ai Comuni e frazioni che costituiscono la Provincia il servizio pubblico è garantito da mezzi idonei alla caratteristica del territorio. Il filobus e autobus per il centro urbano e autobus di linea e piccoli mezzi per collegare i borghi spesso impervi e lontani dal capoluogo. Nel periodo estivo il servizio di trasporto è potenziato nelle località balneari, per dare a tutti la possibilità di recarsi alle spiagge della Riviera nel modo più comodo. Per la conservazione della natura sono stati istituiti dei parchi protetti, sia marino: Cinque Terre(il Parco Nazionale delle Cinque Terre è un'oasi caratterizzato dalla costa a strapiombi con rocce di origine diversa ed il mare antistante come riserva marina), che terrestri:Montemarcello (il Parco Naturale Regionale di Montemarcello è stato istituito nel 1995 è collocato nella Valle del Magra e Media, Bassa Val di Vara ove scorrono i fiumi principali della Spezia). Inoltre musei di vari argomenti, dallo storico/militare,al geologico, naturalistico, artistico e biblioteche pubbliche e private, sparse ovunque nel territorio, per una conoscenza approfondita del nostro splendido territorio, i nostri caratteristici Comuni e le nostre sorprendenti frazioni che tutti assieme formano la....
...Provincia della Spezia
Per saperne di piĆ¹ visita: www.provincia.sp.it

Chiunque può contribuire, con proprie opere, notizie, correzioni, per un miglioramento e ampliamento di amalaspezia.eu

Per contatti : Tel. (+39)0187.966633 Cell.(+39)333.9867721

Sitemap - webmaster